Desiderare un secondo figlio: storia di una mamma e delle sue speranze (2a parte)

admin Notizie Leave a comment   , ,

Madre-e-figliaFelici e assestati, insieme a Clara, una bambina dolce e buona ma anche piena di energia, abbiamo iniziato ad avvicinarci all’idea di un altro figlio. La prima volta, contro ogni mia aspettativa, il percorso di fecondazione era andato a buon fine senza grandi difficoltà, per questo motivo si stava facendo strada in noi l’idea di intraprendere nuovamente quel cammino per avere un  secondo bambino. Un’idea che, sin da quando ho scoperto di essere incinta, non mi ha mai abbandonato: pensavo “abbiamo congelato gli embrioni e quegli embrioni sono stati fortunati, potrebbe rifunzionare”.Era chiaramente un’idea emotiva e romantica, senza nessuna validità medica e scientifica, ma talvolta anche questo tipo di autosuggestione può aiutare a tenere la barra dritta e a sentirsi motivati ad affrontare nuove sfide. Per me almeno è stato così.

Quando abbiamo deciso di andare a “riprendere” dal loro congelamento quegli embrioni per tentare di avere un secondo figlio, una parte di me sognava che in quegli embrioni fosse contenuto quel pizzico di magia e buona sorte che mi aveva permesso di mettere al mondo Clara.

Così abbiamo ricominciato, sognando un fratellino per Clara. A oggi purtroppo ancora non ci siamo riusciti: il primo ciclo non è andato a buon fine, non sono rimasta incinta e siamo ancora nel mezzo di un percorso incerto. Delusione, tensione, malumore. Sicuramente non è stato facile stavolta. Eppure, questo ancora non ci ha fermato: continuiamo a credere che un giorno daremo un fratello o una sorella a Clara, almeno fino a quando ci sarà la speranza che questo possa realizzarsi. Sarà meno semplice di quanto avvenuto la prima volta ma, alla fine del percorso, vedremo dove ci avrà portato e accetteremo serenamente le risposte che la vita ci darà come famiglia e come coppia.

Add a Comment