Fecondazione Assistita: Dormire bene migliora il seme maschile.

admin Notizie Leave a comment   , , , , ,

sperma e problemi del sonnoCosì come la fertilità femminile talvolta può essere compromessa, anche quella maschile può diventare fonte di problemi e preoccupazioni! Tra fumo, obesità, inquinamento, o altre cause interne di carattere fisiologico, come il diffusissimo varicocele, a questi fattori noti per il loro effetto negativo sulla fertilità dell’uomo,ora può essere aggiunta anche l’insonnia, o il “sonno cattivo”.

Dormire per seminare bene.
Dallo studio di un gruppo di ricercatori danesi, che ha esaminato un campione di 953 ragazzi di circa 18 anni, si è visto che un buon sonno per proteggere la fertilità maschile. Questa ricerca, prima nel suo genere, ha evidenziato l’associazione tra i disturbi del sonno e la quanità e la qualità degli spermatozoi prodotti dall’uomo.

Sonno di qualità per semi di qualità.
Dall’articolo pubblicato di recente sull’American Journal of Epidemiology, si evince che dormire male riduce il numero degli spermatozoi di più del 25%. Inoltre i soggetti con un alto livello di problemi del sonno hanno una concentrazione dello sperma ridotta stabilmente del 29%. I 953 ragazzi danesi di circa 18 anni d’età hanno compilato degli appositi questionari specifici sul sonno e si sono sottoposti all’analisi dello sperma.In definitiva i risultati evidenziano che lo sperma degli uomini con problemi di sonno è spesso più deformato e la sua motilità risulta essere inferiore. Inoltre questo studio ha anche messo in evidenza che che una scarsa qualità del risposo è può essere associata anche ad una dimensione dei testicoli più ridotta.

Schiacciate un pisolino e la vita vi sorriderà!
“Il merito di questa ricerca” – dice il Dottor Antonio Scotto, direttore del Centro per la fecondazione assistita e lo studio e la terapia della coppia infertile- “è quello di aver portato alla luce un altro possibile nemico da combattere per chi vuole mettere al mondo una nuova vita. Quindi, oltre a migliorare la qualità del cibo, piuttosto che il limitare fortemente l’uso di alcolici e del fumo, ora sappiamo che dormire bene è importante per procreare. In genere, per recuperare le energie è importante dormire circa per un terzo del giorno, anche se da età a età cambia la quota di ore-sonno indispensabili per stare bene. Non dormire o dormire male può compromettere seriamente la qualità della vita, oltre che a mettere in discussione, come evidenzia questo studio, la capacità fecondativa dell’uomo. Quindi, se perdete un po’ di sonno durante la notte, provate a schiacciare un pisolino durante il giorno: non potrà che farvi bene! In ogni caso se la condizione del seme maschile nella coppia fosse del tutto compromessa, c’è sempre la strada della fecondazione eterologa.”

Add a Comment